Giornale settembre 2021

Nei mesi di luglio e agosto abbiamo avuto solo pochi ospiti. A luglio uno dei residenti permanenti e ad agosto gli altri due si sono recati nei Paesi Bassi per 3-4 settimane. In questo periodo abbiamo vissuto giornate molto calde, durante le quali era possibile muoversi all'esterno solo prima delle 10 e dopo le 18. Questo ha creato la possibilità di esplorare i dintorni e alcune delle bellissime spiagge con la possibilità di fare un giro in bicicletta. Questo ha creato la possibilità di esplorare i dintorni e alcune delle bellissime spiagge con le persone che visitavano l'Asharum. 

Nella prima settimana di settembre abbiamo in programma un ritiro del silenzio e per il resto del mese e per tutto il mese di ottobre le nostre tre camere per gli ospiti sono al completo. 

Il giardino dell'Asharum Nijar: Ritorno alle radici

Mentre l'estate si sta lentamente ritirando, ci stiamo preparando per la prossima stagione di semina e coltivazione. L'orto che avevamo iniziato su una delle terrazze più basse è stato spostato più vicino alla casa, su una terrazza che offre più ombra. Abbiamo preparato le prime aiuole dove cresceranno gli ortaggi nei cosiddetti letti affondati, il che significa che le file di ortaggi sono posizionate un po' più in basso rispetto al livello del terreno. In questo modo l'acqua rimarrà meglio intorno alle piante. Abbiamo anche aggiunto altro terreno arricchito con letame, in modo da creare un ambiente di crescita più favorevole. Per cominciare, abbiamo piantato cavolfiori, broccoli, cavolini di Bruxelles, bietole, cavoli bianchi e rossi, insalata e rape.

Abbiamo l'ambizione di coltivare noi stessi la maggior parte del nostro cibo, dato che abbiamo molta terra. Inoltre, ci sembra ridicolo comprare patate (con pesticidi) dopo che abbiamo coltivato con successo patate molto gustose ed ecologiche. Così la vecchia sede dell'orto è stata trasformata in un campo dove coltivare patate. Quel pezzo di terra si è rivelato piuttosto difficile per i pomodori e le altre colture che crescono in superficie, quindi ci piace aprire il terreno, coltivando altri alimenti sotterranei, come carote, barbabietole e cipolle. La maggior parte del lavoro la facciamo a mano, e la rimozione delle erbe dure è stata un lavoro duro, soprattutto quando le temperature sono ben al di sopra dei 30 gradi nel pomeriggio. 

Con il completamento dell'impianto di irrigazione, siamo ora pronti a piantare altri alberi e "concime verde". Stiamo aggiornando l'elenco degli alberi desiderati e stiamo valutando quali piante verdi possiamo spargere sul terreno. Il "concime verde" funge da fonte per il compost e il pacciame, in modo da arricchire il terreno, per lo più impoverito. Ci aiuterà anche a combattere le erbacce "indesiderate", mentre cerchiamo di mantenere un atteggiamento di amorevolezza e rispetto verso tutto ciò che percepiamo.

Condividi :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rimanete aggiornati

Vi piace il nostro progetto?

Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete la rivista mensile sulla vostra e-mail.

Non facciamo mai spam, anche a noi non piace.

Rimanete aggiornati

Vi piace il nostro progetto?

Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete la rivista mensile sulla vostra e-mail.

Non facciamo mai spam, anche a noi non piace.