Giornale gennaio 2023

L'anno è giunto alla fine. O l'anno è appena iniziato. È una questione di prospettiva e di convenzioni. Vivere in un Asharum significa vivere al servizio di ciò che è. Rendersi conto che tutte le separazioni sono un'illusione significa incontrare una moltitudine di prospettive. Con la pratica del non giudizio, si è più o meno costretti a rinunciare all'attaccamento alla propria prospettiva, ad aprirsi ad altre prospettive e a trovare una via d'uscita in armonia. C'è chi dice che l'anno è finito, chi dice che è iniziato e chi ha deciso di segnare l'anno in una data completamente diversa. È tutto vero allo stesso tempo. Nell'Asharum abbiamo deciso di fare una festa che segna il ritorno del sole in questo periodo: la Festa della Luce Minore.

Alba del solstizio d'inverno a
Il giardino dell'Asharum Nijar: Ritorno al Roots

Gli alberi che abbiamo aggiunto al giardino sono stati piantati in un terreno ricco, ma il terreno circostante è ancora povero e compattato. Per assicurarci che le radici dei nuovi alberi abbiano spazio per espandersi, stiamo piantando intorno agli alberi alcune piante annuali che aiutano ad aprire il terreno in modo che le radici possano crescere al di fuori della buca in cui abbiamo piantato l'albero. Il lupino (Lupinus angustifolius), la senape etiope (Brassica carinata) e il ravanello (Raphanus sativus var. oleifera) sono tutte piante con una lunga radice a fittone che apre il terreno. Quando queste piante muoiono alla fine della stagione, si crea un piccolo canale nel terreno che le radici degli alberi possono utilizzare per crescere verso l'esterno. Inoltre, il lupino è anche un fissatore di azoto e quindi arricchisce il terreno di azoto. Abbiamo anche piantato della segale intorno ad alcuni alberi per avere più concime verde per la copertura del suolo e per fare del compost. Questa coltura cresce molto bene durante l'inverno a Nijar.

Dopo il successo della raccolta e della lavorazione delle olive, è arrivato il momento di potarle. L'anziano proprietario dell'oliveto in fondo al giardino è venuto con uno specialista per mostrarci come si fa in questa zona. Lo specialista ha potato tutti gli alberi nella parte sud-orientale e più bassa del giardino, dove si trova la maggior parte degli ulivi. Maria sta potando gli altri alberi sparsi per il giardino.

Costruire e migliorare di più

I muratori sono stati impegnati soprattutto nella ricostruzione del grande fienile per trasformarlo nel Santuario Asharum Nijar (o sala di meditazione), che dovrebbe essere completato verso la fine di gennaio. Sono state create una porta in più e alcune finestre, le pareti sono state rinforzate e il pavimento è stato livellato. Non vediamo l'ora di utilizzare lo spazio per le nostre meditazioni quotidiane, così come per le visite degli Yoginâm e per gli eventi annuali di festa durante i solstizi d'estate e d'inverno. È finalmente giunto il momento di offrire un programma più ampio per servire una maggiore varietà di ospiti; settimane di yoga, corsi di meditazione, danza poetica, cucina vegana e avventure filosofiche completano i già consolidati ritiri di silenzio Nâm con Yoginâm.

Anteprima dell'agenda annuale Nijar 2023: https://nijar.org/retreats

Condividi :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rimanete aggiornati

Vi piace il nostro progetto?

Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete la rivista mensile sulla vostra e-mail.

Non facciamo mai spam, anche a noi non piace.

Rimanete aggiornati

Vi piace il nostro progetto?

Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete la rivista mensile sulla vostra e-mail.

Non facciamo mai spam, anche a noi non piace.

RICHIESTA DI PRENOTAZIONE

Compilate il modulo sottostante e vi contatteremo al più presto.
Informazioni di contatto
Selezione del ritiro
Ulteriori informazioni da conoscere